Image default
Ispirazioni

Meditazione: è più facile di quel che pensi

“La meditazione non fa per me”. Questa è stata l’affermazione che ho sentito maggiormente durante le mie vacanze estive. Mi sono trovata a consigliarla più volte e pochissime sono state le persone che mi hanno risposto un sereno “si, voglio provarci davvero”. Le altre sono partite in quarta ritenendo che fosse troppo complicato. Non ho idea se questa idea venga da letture sbagliate, informazioni poco chiare o altro. Di fatto non è cosi. La meditazione è una cosa semplice. Non richiede altro che il non fare niente. Forse è proprio questo il difficile, direte voi. Facciamo cosi: io vi elenco quattro caratteristiche della meditazione che ne dimostrano la semplicità. E voi poi ci provate, che ne dite?

  1. Non è necessario ripetere un mantra.

Molti credono che meditare significhi ripetere un mantra o anche solo “om” per più volte. Questo probabilmente mette a disagio. La buona notizia è che non è necessario. Non occorre concentrarsi su un mantra e nemmeno su immagini spirituali. E’ sufficiente focalizzarsi sul presente con le sue sensazioni, emozioni e pensieri.

  1. Non richiede il giudizio di se stessi

Durante la meditazione non dovete giudicarvi. Per la verità non dovreste farlo mai ( e sottolineo mai!). Mentre vi rilassate a occhi chiusi osservate i vostri pensieri e le vostre sensazioni e senza emettere alcun giudizio lasciateli andare. Guardateli passare sullo schermo della vostra mente.

  1. Si può praticare ovunque.

Per meditare non è necessario fermarsi, incrociare le gambe e chiudere gli occhi. La mindfulness (consapevolezza del presente) si può praticare in ogni momento. Mentre lavate i piatti, mentre sedete in macchina in attesa di un appuntamento di lavoro, mentre mangiate. Tanto per fare qualche esempio. Stare nel qui e ora significa essere consapevoli di quello che sta accadendo. Quindi, respiro profondo e consapevole, concentrazione sulle vostre azioni e su quello che provate in quel momento. State meditando!

  1. Potete concentrarvi su una parte del corpo.

La meditazione durante il giorno può essere fatta in ogni momento. Prendersi dieci minuti al mattino e dieci alla sera per meditare seduti, sdraiati o a gambe incrociate è un’abitudine salutare. Anche in questo caso non spaventatevi. Mettetevi comodi, socchiudete o chiudete gli occhi e concentratevi su una parte del vostro corpo. Sulla pancia che si alza e abbassa con il respiro, sul battito del cuore, su un particolare punto che vi da armonia. Restate li con la mente.

 

Che ne dite, ci provate? Se già praticate la meditazione vi chiedo supporto per diffondere questa meravigliosa abitudine che cambia la vita, riduce lo stress e rende più sereni. Siete con me?

Lascia un commento