• assunta@assuntacorbo.com

Archivio dei tag successo

Give Back: restituire valore a beneficio della comunità

È nato tutto da una promessa fatta a se stessi: «tutto ciò che ci è stato donato lo doneremo a nostra volta». Marco e Alessandro Florio, due giovani imprenditori veronesi, hanno unito la determinazione al cuore, la certezza che la crisi fosse un’opportunità al desiderio di onorare il percorso fatto dal nonno. Idrowash, la loro azienda, è partita cosi: da una consapevole gratitudine.

Curiosità: un beneficio per la nostra evoluzione

Mi è capitato spesso di riflettere su cosa sia la curiosità. È una caratteristica appartenente solo ad alcuni oppure fa parte del nostro essere umani? Si allena la curiosità? Si può diventare curiosi in un particolare momento della nostra vita? Ho ascoltato più volte persone dire “sono curioso di natura” o altre affermare “non sono affatto curioso”.

Il segreto di Leonardo Da Vinci

Leonardo Da Vinci aveva due grandi credo: “ogni cosa è connessa” e “il passato è il prologo”. Ed è questo che lo ha reso l’uomo d’ingegno del Rinascimento Italiano. Il talento universale Da Vinci aveva un’abitudine ben consolidata quando si metteva al lavoro: prima visualizzava ripetutamente ciò che voleva realizzare e poi dava vita alla sua creazione.

Tenere un diario personale: l’abitudine efficace

Scrivere. Dobbiamo tornare a scrivere. Abbiamo perso l’abitudine della scrittura a mano e questa è una mancanza per la nostra mente, le nostre emozioni e la nostra qualità della vita. Va bene tenere l’agenda sullo smartphone o prendere appunti sull’app Notes, ma inseriamo tra le nostre abitudini quotidiane dei momenti di scrittura a mano. Tenere un diario è quella più semplice, pratica ed efficace. Lo dicono anche grandi nomi del passato.

Scegliere di celebrare il fallimento

Provare e poi fallire non è affatto una cosa simpatica. Ci sentiamo feriti, dispiaciuti e a volte arrabbiati. Il vero problema è che quando accade un fallimento ci buttiamo giù e perdiamo la voglia di provarci ancora. Ma se solo riuscissimo a celebrare il fallimento considerandolo come un passo verso un eventuale successo potremmo continuare a metterci forza. Potremmo continuare a provare e, probabilmente, raggiungere i risultati sperati. Resilienza e perseveranza: queste sono le due parole chiavi che ruotano intorno a questa riflessione.

Stai sprecando il tuo talento? Hai la sindrome dell’artista affamato

Sono una giornalista e solo qualche settimana fa ho scoperto che per molti anni sono stata affetta dalla sindrome dell’artista affamato. Un concetto molto ampio che vi rendo più chiaro cosi: la scelta di sprecare il proprio talento. E’ quello stato di insoddisfazione e frustrazione in cui ci troviamo quando abbiamo la sensazione di non credere abbastanza in noi stessi, di non riuscire a esprimere il nostro talenti, di sentirci in colpa a chiedere denaro per le nostre doti innate. Non crediamo di poter costruire una vita basata sul talento.

Liberati dal concetto di fortuna

Me la ricordo ancora quella volta in cui osservando una persona che conosco e che ha sempre avuto successo, un mio amico ha sottolineato “eh, già. E’ proprio fortunato”. Questo è come dire “io sono sfortunato” e, soprattutto, è come giustificare il nostro insuccesso o le nostre difficoltà sminuendo il successo altrui. Il concetto di fortuna è molto pericoloso.

123
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: