yes_you_canEccoci qui: lunedì mattina, a Milano il tempo è grigio e la pioggerellina è insidiosa. Mi sono svegliata presto per fare esami di routine e ora eccomi al pc con poca voglia di affrontare la giornata, oltre che la settimana. Insomma, un po’ svogliata come capita a tutti ogni tanto e soprattutto di lunedì. Se poi il tempo non è certo primaverile il tutto peggiora. Bene. Serve dare una raddrizzata alla mia e vostra giornata. Ecco qualche consiglio utile – e immediato – per combattere l’apatia quotidiana.

La prima cosa da fare è INIZIARE. Si, avete capito bene. Qualunque cosa dobbiate fare oggi, cominciate. Dovete preparate l’esame? Aprite il libro e datevi da fare. Dovete fare un lavoro poco amato? Cominciate. Il cervello vi seguirà, garantito. Vi accorgerete di metterci molto meno di tempo di quello che pensavate.

Le cose da fare sono tante: DEFINIRE UNA SCADENZA A BREVISSIMO TEMPO. Da sempre, per quanto mi riguarda, anche se ho scadenze a lunghissimo termine – sebbene rare – produco il meglio del lavoro nelle ultime giornate o ore. E’ cosi. Sembra non prendere il via e poi si materializza il risultato in poco tempo. Quindi datevi una scadenza sfidante: l’urgenza e la sfida vi aiuteranno.

Avete impegni a lungo termine? Bene, prima cosa è DEFINIRE OBIETTIVI PICCOLI. Se l’impegno appare enorme ai vostri occhi e al cervello, allora serve scorporarlo in piccoli step. Azioni da realizzare in un giorno o in un’ora magari.
DEFINITE LA LISTA DELLE COSE DA FARE. Se oggi avete diversi impegni o lavori da portare a termine, il primo passo utile è quello di stilare una lista. Non c’è miglior soddisfazione che apporre una X sulle cose fatte.

A ogni passo serve un PREMIO. E’ importante per gratificarvi, soprattutto in una giornata che fatica a prendere il via. Quindi, fatto un lavoro concedetevi una pausa, una camminata, un caffè, una caramella, qualche post su Facebook…qualunque cosa abbia per voi un senso gratificante.

Se stiamo parlando di un obiettivo importante, potrebbe arrivare in aiuto l’IMMAGINAZIONE. Visualizzate l’obiettivo per cinque minuti al giorno. Motivatevi con l’aiuto di una registrazione di un coach, con il silenzio, con una musica. Insomma, qualunque cosa possa aiutarvi a visualizzare l’obiettivo e quindi ad accorciare le distanze verso la sua realizzazione.
Sono piccoli consigli ma direi che potete iniziare da subito!