Non ho mai festeggiato San Valentino. O forse si, quando ero un’adolescente è capitato un paio di volte. Non sono una snob ma semplicemente amo ogni giorno della mia vita. Anzi, amo la vita stessa. Celebrare l’amore un giorno all’anno non mi appartiene. Io festeggio l’amore ANCHE il 14 febbraio e non SOLO il 14 febbraio. Detto questo, so che molte sono le persone pronte a organizzare cene speciali, in attesa della sorpresa del proprio lui o della lei. Cosi come molti sono i single affranti perché non hanno un’anima gemella con cui festeggiare. Già, sempre alla ricerca di qualcosa al nostro esterno. Ma non quest’anno. A San Valentino, questa volta, prendete appuntamento con il vostro io.

Amare sé stessi. Tre parole semplici, un concetto pulito, un ambizione per molti, un obiettivo a tratti faticoso. Ma, l’unica cosa da fare per essere felici. Ecco perché, in vista di San Valentino, vi consiglio di prendere appuntamento con voi stessi. Che siate single o in coppia, decidete un momento della giornata in cui restate con il vostro io.

Dovremmo farlo ogni giorno, ogni istante della nostra vita. Ma cominciamo con il giorno degli innamorati partendo da un concetto molto semplice: se non amiamo noi stessi non possiamo essere felici veramente. Siamo troppo abituati a dare in mano la nostra felicità agli altri, ai beni materiali, al lavoro perfetto, alla famiglia, al partner, alle situazioni e alle emozioni che proviamo. Ma cosi non siamo liberi.

E’, per intenderci, quello che non ci tradisce, ci fa sentire liberi e ci consente di raggiungere qualunque obiettivo nella nostra vita. Anche quello di trovare il partner giusto con cui condividere questo sentimento d’amore che nutriamo.

Vi strappo una promessa: A San Valentino bevete un caffè, fate una passeggiata, concedetevi una meditazione più lunga, fate un’esperienza in solitaria. Voi e il vostro Io. Solo voi due: interrogatevi su quali sono i vostri sogni, i desideri, gli aspetti della vita che apprezzate e quelli che vorreste cambiare. Pulite la mente dalle negatività e riempitela di pensieri di autostima, consapevolezza e amore per sé. Costruite la fiducia in voi stessi partendo da questo concetto: noi siamo artefici di ogni cosa che accade sulla nostra strada.

Smettiamo di rinnegare le emozioni che proviamo, o di colpevolizzare eventi e persone per quel che ci accade. E’ tutto frutto della nostra mente. I pensieri si annidano nella testa e costruiscono il presente. Cosi come i giudizi che abbiamo nei nostri confronti ci impediscono di superare dei blocchi che da anni convivono con noi. Lavorate su questo: abbattere i blocchi con fiducia e con amore. La vostra vita comincerà a cambiare immediatamente.

Godetevi l’appuntamento con il vostro io, riempitevi d’amore per voi stessi e poi godetevi quel che avete – o hanno – organizzato per voi. Sarà una magia completamente diversa: sarete grati per quel che avete, certi del vostro valore e consapevoli della strada che state percorrendo.

Volete sapere cosa farò io? Il mio programma per il weekend di San Valentino è molto speciale perchè è come lo avrei voluto. Sabato con mio marito vivrò per la seconda volta l’esperienza unica e incredibile del Workshock di Richard Romagnoli. Anche se in compagnia fisica di altre persone, si tratta di un viaggio in solitaria molto profondo che va a smuovere le corde dell’anima. Un viaggio dentro se stessi di quelli che cambiano davvero i punti di vista. La prima volta ho deciso di cambiare la mia strada professionale. Cosa succederà questa volta? Sono pronta a scoprirlo.

Sabato sera, con mio marito e la nostra Giulia, raggiungiamo la città di Verona dove vivremo la magia dell’amore per Verona In Love. Dormiremo in un posto delizioso: Le Cadreghe.  Ve ne parlerò molto quindi seguitemi su Facebook, Twitter e Instagram.

E voi? Quale appuntamento date al vostro io per San Valentino?