pizzasospesaQuanto mi piacciono le iniziative di sostegno a chi è in difficoltà che nascono dal basso. Oggi parliamo di pizza, di aiuto e di creatività solidale. Avete presente il caffè sospeso? E’ una tradizione napoletana secondo la quale una persona beve un caffè e ne paga due per i clienti successivi. Immaginate la stessa cosa fatta con la pizza. Succede a Foggia e precisamente alla pizzeria Passo d’Orta a Orta Nova.

La pizza sospesa nasce dalla mente di Francesco La Contana, titolare della pizzeria. Secondo quanto ha dichiarato sulla stampa locale, ha pensato a questa iniziativa dopo aver constatato che persone in difficoltà che si posizionavano davanti a un esercizio commerciale venivano aiutate dalla gente con l’acquisto di cibo piuttosto che con i soldi.

“Lo fanno per essere sicuri, principalmente, che non usino i soldi per sigarette o alcol, ma anche perché nella nostra tradizione e cultura donare il cibo è molto più dignitoso e rispettoso verso la persona ricevente che dare del denaro – racconta l’imprenditore – La nostra intenzione era, dunque, quella di realizzare una iniziativa che facesse da punto di incontro per quanti volessero fare un gesto solidale, anche piccolo, e chi ne ha bisogno ma è disorientato e non sa a quali porte bussare”.

I clienti della pizzeria, quindi, sono liberi di aggiungere al proprio conto l’importto di una pizza Margherita al prezzo di 3,50 euro o semplicemente di donare un contributo a propria discrezione. In questo modo danno la possibilità anche a chi non potrebbe permetterselo di gustare una buona pizza.