sleepingLa vita, provate a prenderla con calma. Insomma, non fatevi rincorrere da un’agenda assurda, appuntamenti stressanti, corse al supermercato e simili. Godetevi ogni attimo e vedrete che vivere sarà più bello. Al lavoro, poi, potreste addirittura rendere di più. Lo dicono fior fior di studi universitari.

Lo studio realizzato dall’Università di Stanford e pubblicato sulla rivista Sleep ha coinvolto 800 atleti della squadra di basket dell’Ateneo ognuno dei quali è stato dotato di actigrafo da polso per 24 ore. L’obiettivo era misurare le ore di riposo. Quali i risultati? Occorre dormire almeno otto ore – meglio ancora dieci se si contano le pennichelle diurne – per ottenere le migliori prestazioni atletiche.

Secondo quanto rilevato dall’Università di Harvard le pennichelle fanno bene alla memoria. Semplicemente riposando 30-60 minuti si fissano meglio le nozioni nella mente. I ricordi si affievoliscono con il passare del tempo ma dormendo riemergono.

Del resto non costa fatica, no?

Via: Il Sole 24 Ore