La vita è piena di sfide. Dalle più grandi alle più piccole. Viviamo la nostra quotidianità serenamente fino a quando ci si presenta una situazione da risolvere. E’ in quel momento che possiamo decidere se farci prendere dal panico o se, invece, attivare il giusto atteggiamento per risolvere la situazione. Una chiave interessante sono le domande.

Porsi le domande giuste spinge la nostra mente a trovare delle risposte. Questo è il motivo per cui le domande sono importanti quando stiamo cercando delle soluzioni e quando vogliamo dare una sferzata alla nostra vita.

Tempo fa vi ho raccontato delle domande efficaci da farsi al mattino pensate da Anthony Robbins. Questa volta parliamo di un tipo di domande molto importanti: quelle che aiutano a superare le sfide della vita. I famosi momenti di difficoltà.

La prima cosa da cui partire, prima di vedere le domande consigliate da Robbins, è fare proprio un concetto fondamentale: non ci si chiede mai “perché” è successo a me ma piuttosto “cosa posso fare con questa esperienza”. Ci siamo fino a qui, vero?

Togliamoci dal ruolo di vittime e passiamo al ruolo di chi ha in mano la sua vita con responsabilità.

Chiaro, no?

Robbins, nel suo libro “Come migliorare il proprio stato mentale, fisico e finanziario”, spiega che è arrivato a definire 5 domande utili a risolvere i problemi dopo aver ascoltato le storie di chi era uscito dai guai.

 

Prendete nota delle domande giuste e fatene tesoro.

  1. Che cosa c’è di buono in questo problema?
  2. Che cosa non è ancora perfetto?
  3. Che cosa sono disposto a fare perché la situazione sia come la voglio?
  4. Che cosa sono disposto a non fare più per renderla come la voglio?
  5. Come posso rendere piacevole il processo per farla diventare come la voglio?

Eccole qui. Le 5 domande giuste da porsi quando vogliamo uscire da una situazione spiacevole e una sfida della vita.

Queste domande hanno la capacità di farci cambiare stato d’animo e questo, lo sappiamo, ci consente maggiore lucidità.
Il mio consiglio è di prendervi del tempo per rispondere, di usare carta e penna perché risulta più efficace e di essere davvero sinceri con voi stessi.

Provateci subito. Prendete un problema e cominciate a farvi queste domande. State a vedere cosa succede…