Sono pronta al cambiamento. Ieri mattina ho avuto una lunga chiacchierata con la mia migliore amica Paola e sono tornata a casa con una certezza: sono a un passo dal salto alla prossima migliore versione di me stessa. Ho finito la seconda rilettura di “Il monaco che vendette la sua Ferrari” di Robin Sharma e questa mattina ho deciso: mi prendo #imiei21giorni per cambiare. Per mettere in pratica le istruzioni di vita contenute in questa favola moderna che ha venduto milioni di copie. E non lo faccio rintanata nel mio guscio ma lo condivido con voi tutti. Se volete unirvi siete i benvenuti.

Partiamo dal libro. “Il monaco che vendette la sua Ferrari” è una favola spirituale scritta da Robin Sharma, avvocato americano divenuto figura di spicco nel mondo della crescita personale e delle strategie di leadership. Questo suo romanzo ha venduto milioni di copie in tutto il mondo ed è considerato un classico della crescita personale. Io lo avevo nella mia libreria da diverso tempo ma nelle ultime settimane molte persone me ne hanno parlato, negli scritti di altri l’ho letto e poi mi è caduto dallo scaffale quando stavo cercando un altro libro. Direi che il segnale è stato inequivocabile. Quando si dice serendipity. E’ il mio momento. Soprattutto ho capito da subito che sarebbe stato un incontro di fondamentale importanza. L’ho letto in due sere. Poi nelle due successive l’ho riletto. E questa mattina l’illuminazione: metto in pratica le istruzioni e vediamo cosa succede.

Nel libro si parla di un avvocato di spicco che a seguito di un infarto, dal quale si riprende, decide di cambiare vita. Vende tutto, Ferrari inclusa, e parte per un viaggio in India e dentro se stesso. Incontra la comunità di monaci I Saggi di Sivana e da loro apprende le regole per una vita migliore. Quando torna in Occidente ha una missione: diffondere queste regole. Decide di cominciare con il suo amico e collega John che sembra sia in pieno percorso infelice: stress, troppo lavoro, poco tempo per se stesso e per la famiglia, sempre di fretta, mai in relax. Insomma, un po’ quello che accade a tutti noi che spesso ci troviamo orientati a lavoro e soldi e basta. Ecco che comincia, quindi, un racconto di una notte in cui Julian Mantle confida i segreti di una vita migliore e felice all’amico. E nel frattempo li racconta a noi lettori.

Questo libro mi è piaciuto soprattutto perché parte da temi spirituali per fornire strumenti facilmente applicabili alla vita di tutti i giorni. Si, quella fatta di bambini da portare a scuola, impegni di lavoro, casa da gestire, bollette da pagare e relazioni sociali di vario genere. Ci vuole impegno ma è possibile. Quindi ho deciso di provarci raccontandovi il mio percorso di #imiei21giorni. Perché questa durata? Perché secondo gli studi di PNL (Programmazione Neurolinguistica) questo è il tempo medio in cui un cambiamento diventa abitudine. Quindi, il tempo necessario per sostituire un’abitudine cattiva con una buona. E non è certo un caso che fra 21 giorni esatti a partire da domani è il giorno del mio 41mo compleanno. Tutto ha un suo perché.

Vi racconterò il mio percorso sui profili social del blog: Facebook, Google+, Twitter e Youtube. Seguirò attentamente le istruzioni de I Saggi di Sivana. Sarete tutti testimoni del viaggio e soprattutto insieme vedremo come sarà cambiata la mia vita fra 21 giorni. Se volete condividere, commentare o fare qualunque atto digital citando questo mio viaggio non dimenticate di utilizzare l’hastag #imiei21giorni. E se volete accompagnarmi ne sarò ben felice. Sia che vogliate partire con me da domani mattina sia che vi unirete a me nel corso dei 21 giorni. Potete anche solo seguirmi e magari replicare un domani. Quando sarete pronti. Perché una cosa è certa: il cambiamento è una chiamata vera e propria. Quello che ho sentito questa mattina quando ho deciso di fare questo esperimento è stata energia pura. La certezza di dover fare questo. Niente altro che questo.

Pronti? Io non vedo l’ora. Qui vi spiego cosa farò nel corso de #imiei21giorni.

Direi che se non lo avete ancora fatto, potreste cominciare con il leggere il libro Il monaco che vendette la sua Ferrari