Potrei dirvi che Happiness on the road è una libreria ma no, non ve lo dico. Non lo faccio perché è molto, molto di più. Marco Sacchelli ha caricato dei libri su un’Ape P 601 che ha il doppio dei suoi 23 anni e ha cominciato a girare la Versilia portando con sé storie, racconti, esperienze e ispirazioni. Perché lo fa?

“La felicità è una questione universale che tocca tutti gli esseri umani”. E le persone sono il perché di Marco. Con lui ho vissuto una lunga chiacchierata telefonica durante la quale sono state più le volte che mi sono emozionata per le sue parole che quelle in cui ho preso appunti. Il suo entusiasmo e la sua passione mi sono rimaste nel cuore.

“Mi muovo spostandomi vicino ai parchi, nelle piazze, nelle fiere e nei bagni del litorale toscano
– mi ha raccontato Marco – vendo i libri per sostenere il progetto ma il momento più bello è quando leggo e parlo con le persone. Allora tutto si annulla e io sono felice di essere li. Mi piacciono le persone e mi piace l’idea di poter condividere con loro attimi di felicità e di ispirazione”.

In questo momento Marco si trova in Versilia, la sua terra, dove grazie al Comune di Forte dei Marmi che sostiene l’iniziativa riesce a spostarsi sulle strade raccontandosi, leggendo e facendo sperimentare a bambini e adulti la felicità stessa. “Organizzo anche workshop e laboratori esperienziali basati sugli studi della Psicologia Positiva che è la mia formazione universitaria”. Gratitudine, emozioni, consapevolezza e eventi di Yoga e fiabe per bambini sono i temi che Marco porta nelle piazze. “L’idea è quella di condividere letture ed esercizi pratici che ci aiutano ad accedere alla nostra felicità, quella che già esiste e che dobbiamo semplicemente riconoscere. E’ la felicità da cui possiamo ripartire”.

Mi piace il progetto di Marco. Mi piace la sua passione. Mi piace il suo perché e la sua voglia di fare la differenza nel mondo. Mi piace l’umiltà con cui mi ha detto “parlare con gli altri di felicità è terapeutico anche per me”.

Quando gli ho chiesto se questo progetto andrà oltre l’estate la sua risposta è stata semplicemente “non lo so. Per ora è meraviglioso cosi”. Perché è cosi che si vive la felicità. Nell’attimo stesso in cui accade.

Se quest’estate siete in Versilia cercate Marco e lasciatevi ispirare.
Se pensate che questo progetto debba avere un seguito cercate Marco e lasciatevi ispirare.

In ogni caso. Lasciatevi ispirare dal suo entusiamo, dalle sue parole e dalle sue condivisioni.
Del resto cos è la felicità se non viene condivisa?

Un grazie speciale ad Andrea Giuliodori e al suo Efficacemente che mi hanno permesso di scoprire il progetto di Marco.