imageIo il Natale lo amo incondizionatamente. Ecco, l’ho scritto e messo in bold tanto per non generare dubbio alcuno. Io della gente che non sopporta il Natale o che si fa prendere dal panico dei regali non ne posso più. Per amare il Natale ci vuole il fisico miei cari. Soprattutto ci vuole una mente serena e positiva.

Tutto sta, a mio avviso, a impostare il “proprio” Natale. Io adoro cercare il regalo giusto per ogni persona: fosse anche un pensierino. Sia chiaro negli anni sono arrivata a selezionare accuratamente le persone a cui fare un regalo. Ho deciso di evitare regali di circostanza e se mi trovo a doverne fare per dovere di galateo allora punto su un piccolo dono enogastronomico. Per chi amo, invece, penso, cerco e trovo il regalo perfetto. Altrimenti che gusto c’é?

Pranzi e cene? É vero, a Natale si mangia più del solito ma anche in questo caso si può scegliere. Se non si riesce a resistere alle tentazioni nessuna lamentela please e dopo le feste se ne riparla.

E poi…i parenti. Non sempre é facile, lo so. Ma mi volete dire che non riuscite a concedere alla famiglia una o due giornate all’anno? Che dramma sará mai passare una giornata tra monetine e numeri della tombola? Ok, siete rigidamente contrari. In questo caso fate una scelta: se ne avete il coraggio dite chiaramente ai parenti tutti che voi il Natale lo passate per conto vostro, altrimenti preparate la valigia e partite per ogni dove. L’importante é che sia il vostro Natale!

Detto questo…Buon Natale con il sorriso!