Non è sempre facile. La relazione di coppia a volte cade in preda alla quotidianità, alle diversità del partner che non comprendiamo, alle nostre esigenze che ci sembrano non essere rispettate. Quante volte avreste voluto più attenzioni o più serenità? E quante volte vi siete trovati a condurre discussioni con il partner che, a mente lucida, risultavano banali? Eppure a loro abbiamo lasciato il potere di disturbare un equilibrio. E non è una questione di amore. Quello c’è. E’ solo che perdiamo di vista il bello della persona che abbiamo scelto e che ci ha scelti. L’intento è di tornare focalizzati su quello che funziona. E in questo ci viene in aiuto il diario della gratitudine.

Quello su cui ci focalizziamo prende vita e si amplifica. E’ il principio base della legge dell’attrazione ma anche del funzionamento della nostra mente. Ed è stato provato anche da diversi studi scientifici.

Cosa significa questo in termini di relazioni di coppia?

Se notiamo un difetto del nostro partner e la cosa ci provoca un grande fastidio, rischiamo di dargli talmente tanta importanza da amplificarlo. Succede, allora, che lo notiamo decine di volte in più di prima tanto da arrivare a pensare che lui o lei lo stia facendo di proposito.

Vi ritrovate in questa situazione? Io si. Mi ci sono trovata tante volte con Antonio.
E’ la nostra percezione. E’ quello su cui noi siamo focalizzati. Non è la realtà.

Quando condividete questo vostro fastidio con un amico o un familiare capita spesso che vi dicano che non si erano accorti di nulla. Ovviamente, da quando lo avete fatto notare voi è diventato realtà anche per loro.

Incredibile vero?
Questo è uno dei motivi per cui spesso ci troviamo turbati nella relazione di coppia e rompiamo gli equilibri che tanto abbiamo faticato a costruire.

Il nostro caro diario della gratitudine può esserci molto d’aiuto.

Il diario della gratitudine che voglio proporvi è, però, un’edizione molto particolare. La dedichiamo interamente al partner con l’obiettivo di riportare equilibrio in un momento difficile o semplicemente per riportare l’attenzione sul bello anzichè su quei difetti. Ci possiamo, cosi, trasformare da partner distruttivi a partner costruttivi. E tutto questo è possibile grazie al potere della gratitudine a cui ho dedicato il mio libro.

Cosa scriviamo in questo diario speciale? Potete decidere di dedicare ogni sera uno o due dei pensieri che scrivete sul vostro diario della gratitudine generale pur riferendoli al partner oppure dare vita a un diario speciale dedicato solo alla persona che amate.

Il mio personale consiglio è di scegliere la seconda opzione soprattutto se vi trovate in un momento della vita molto delicato nella vostra relazione. Vi sarà di grande aiuto. Se non riuscite a occuparvi di entrambi i diari della gratitudine potete sospendere quello generale per un mese dedicandovi solo alla coppia oppure di compilarli in due momenti diversi: uno al mattino e uno alla sera, per esempio. La gratitudine doppia male non fa!

Penna e quaderno alla mano, quindi, scegliete ogni giorno 3 motivi per cui siete grati al partner. Potete scrivere un gesto che ha compiuto nei vostri confronti, una sua caratteristica che vi sta bene, un ricordo, un momento che avete condiviso.

Potreste trovare grandi difficoltà all’inizio. Soprattutto se siete in disarmonia in questo momento e vedete tutto negativo nella vostra relazione. Ma perseverate. Abbiate fiducia e continuate per almeno un mese. Vi accorgerete che le cose cominceranno ad andare meglio e che troverete sempre più motivi per essere grati al vostro lui o alla vostra lei.

Questa edizione speciale del diario della gratitudine vale anche per una coppia che sta bene. Riconoscere i motivi per cui siamo grati al partner conduce a un viaggio fantastico in ogni caso.

 



SCOPRI LE PROSSIME DATE DEL CORSO ONLINE SUL DIARIO DELLA GRATITUDINE

21GiorniDiarioDellaGratitudine