• assunta@assuntacorbo.com

ispirati

Quel che mi ha donato Marta Casarini, autrice di Anita friggeva d’amore

MartaCasarini
Ieri sera sono stata spettatrice di un evento di quelli che inserisci nel cassetto delle “esperienze importanti da rivivere al più presto”. Ho incontrato il talento letterario e teatrale. Sono stata alla presentazione del nuovo libro “Anita friggeva d’amore” della giovanissima scrittrice Marta Casarini. Non una semplice presentazione, però, badate bene. Il tutto era guidato dal talento creativo e sensibile de I NOMADIdiPAROLE. Loro sono semplicemente strepitosi. Si muovono per la città – tra locali più o meno tradizionali e teatri – portando in scena i personaggi nati dalle menti di giovani talenti. Io sono stata chiamata a rappresentare questo blog in cui si parla di passioni, felicità, sogni che si realizzano.

Hunter Halder: da consulente a dispensatore di cibo ai poveri

lisbonarefoodTorno a voi per raccontarvi una storia bellissima accaduta in quel di Lisbona. Il protagonista è Hunter Halder, consulente in risorse umane che ha perso il lavoro due anni fa. Oggi è il fondatore del progetto Re-Food, organizzazione senza scopo di lucro che ogni giorno offre da mangiare a oltre trecento persone. Tutto è partito con un vestito di Babbo Natale e una bicicletta. Oggi è il progetto che potrebbe trasformare Lisbona nella prima capitale senza persone che soffrono la fame entro il 2014. Non solo, la città portoghese potrebbe essere la prima senza dispersione alimentare.

La meditazione aiuta a combattere l’ansia

Woman Meditating on BeachMeditare fa bene. Lo leggiamo spesso qua e là nel web, ce lo dicono gli esperti, ce lo riproponiamo senza mai riuscire a farlo tutti i giorni. Eppure, è proprio questo il metodo giusto per combattere l’ansia e lo stress quotidiano. La meditazione Mindfulness è il nostro alleato dei tempi difficili. Ora lo dice anche uno studio. E a noi gli studi piacciono molto, vero?

Bruce Springsteen a San Siro: i sogni si possono realizzare

IMG-20130603-0133960mila vite ieri sera erano tutte insieme a Milano. 60mila storie diverse, 60mila persone che hanno condiviso circa 4 ore della propria vita realizzando un sogno: vedere Bruce Springsteen a San Siro. Qualcuno lo avrà visto anche le altre volte, altri erano al primo incontro. Alcuni avranno acquistato il biglietto il giorno dell’apertura delle prevendite, altri magari al bagarino fuori dallo stadio. Chi lo avrà ricevuto in dono, chi per caso, chi per lavoro… ma tutti in quelle quasi 4 ore hanno realizzato un piccolo grande sogno.

Arriva la t-shirt hi-tech che salva i bambini dal ricovero in ospedale

doctor-for-kids
Sono stati tre giorni molto impegnativi per me: avete presente una trottola che gira e gira e gira poi si ferma due minuti (più o meno reali) e poi torna a girare? Ecco, credo di avervi dato il senso. Quindi ammetto di essermi arenata sulla ricerca delle buone notizie per voi. Ma, in queste occasioni mi rendo conto di quanto io abbia involontariamente costruito una rete di amici e colleghi pronti a segnalarmi notizie da ogni dove. Quella che leggete oggi è bellissima, riguarda i bambini e mi è stata segnalata da Carlo Crudele, uno dei due fondatori geniali di Twoorty.

Zach Sobiech ora è sulle nuvole. A noi resta la sua voce in “Clouds”.

remembrance_zach_smZach Sobiech, a soli 18 anni, ha lasciato questa terra e dalle nuvole si gode” la vista più bella” come cantava nella sua “Clouds”. Non una semplice canzone ma una vera lettera di arrivederci per la sua famiglia e i suoi amici. Quella famiglia che lo ha sostenuto, per quegli amici che gli hanno donato un sorriso fino al suo ultimo respiro. Io gli dico…buon viaggio Zach. Da lassù non prenderci troppo in giro per le futilità su cui concentriamo la nostra vita, siamo fatti così.

Time management: come essere più produttivi

time-managementIo, regina del multitasking del tipo che se faccio una sola cosa per volta mi annoio, mi ritrovo davanti a un post sul time management ( chi mi conosce bene non ci crederebbe!). Si avete intuito bene: bando alle mille cose fatte contemporaneamente e facciamo ordine. Io non vi assicuro di farcela ma ne capisco l’utilità e vorrei provarci, anzi ci provo. Il multitasking, infatti, peggiora la produttività a fronte di un time management efficace. Di seguito vi segnalo quattro metodi per riuscire a gestire il tempo sul lavoro senza far danni, portando a termine gli impegni e tornando a casa un po’ meno stressati. Direi che le premesse non sono male.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: