• assunta@assuntacorbo.com

ispirati

Liberi dall’invidia verso gli altri

Forse vi aspettavate un post dedicato all’invidia che subiamo dagli altri. Beh, a me piace essere realista e so che a noi tutti può essere capitato di provare invidia verso gli altri. Non temete, è naturale. Fa parte della natura umana e non bisogna vergognarsene. Il prenderne consapevolezza e scegliere di fare qualcosa è già un ottimo segnale di crescita.

Brunello Cucinelli, l’imprenditore che dà valore alle persone

In Italia ci sappiamo fare. Abbiamo cordialità e umanità da vendere. Fa parte della nostra anima anche quando cerchiamo di nasconderlo. E la dimostrazione è tutta nella figura di Brunello Cucinelli, il re del Cachemire tutto italiano. L’imprenditore che da valore alle persone. Il manager più human che esista visto che anche il magazine di moda americano Details lo ha incoronato come “the best boss ever”.

Basta poco per essere gentili

Essere gentili è molto più facile di quanto si possa credere. Non è necessario compiere degli atti plateali. Non è nemmeno necessario andare oltre le proprie possibilità. Basta poco per essere gentili. Questo è ciò che ho imparato nella vita. Ogni giorno cerco di compiere almeno un atto di gentilezza. E’ diventata una tale abitudine per me che non mi accorgo nemmeno più di farlo. Mi viene naturale.

Le persone non si cambiano

Ci siamo cascati tutti prima o poi nella pericolosa illusione di poter cambiare una persona sul lavoro, in amore o in amicizia. Ricordo che un tempo erano mie frasi del tipo “Eh no, ora deve cambiare” oppure “Ci penso io a farlo cambiare”. Poi ho fatto i conti con la realtà, forse è capitato anche a voi, e nulla di quel che credevo è accaduto. Ho capito che le persone non si cambiano. Ci sono rimasta male? Inizialmente si poi ne sono stata felice.

Amore e gratitudine: io credo in loro

Questi sono giorni di grande riflessione per me. In realtà penso che lo siano per tutti. I fatti di Parigi hanno sconvolto la nostra quotidianità. Ci siamo ritrovati a pensare “e se accadesse in Italia?”. Ci siamo trovati a cercare di comprendere cosa stia succedendo. Ci siamo guardati intorno e, in alcuni momenti, abbiamo provato paura. E’ accaduto anche a me, poi, però, mi sono detta “Credo nella forza dell’amore e della gratitudine” non posso farmi sopraffare dalla paura che immobilizza.

La notte di Parigi raccontata da un giornalismo costruttivo avrebbe fatto la differenza.

Parigi questa notte ci ha sconvolti. L’orrore che ha colpito la città è entrato nelle case e nei cuori di tutti noi. Impossibile restarne indifferenti. Impossibile non chiedersi perché debbano accadere queste cose. Si tratta di un momento delicato. Di quelli che, come spesso accade, possono costruire o distruggere. Io credo che i media, come sono usciti oggi, siano sulla strada della distruzione. Io credo che sarebbe stato meglio appellarsi al giornalismo costruttivo che avrebbe offerto al mondo intero un punto di vista diverso.

Gabel: una settimana mail free per essere più felici al lavoro

E’ in corso un esperimento straordinario in un’azienda italiana. Una intera settimana senza mail per essere più felici al lavoro. L’obiettivo è di recuperare la capacità di comunicare guardandosi negli occhi. Che dire: chapeau alla Gabel, l’azienda che opera nel tessile per la casa. Lo diciamo sempre che stiamo perdendo il contatto con l’aspetto human delle relazioni. E questo è un ottimo esempio di come un’azienda possa fare la sua piccola ma grande parte.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: