Siete in un momento di down creativo? Allora non vi resta che mollare tutto e concedervi una passeggiata tra i monti. Pare, infatti, che l’hiking, ossia la camminata in salita in montagna o sui sentieri di parchi naturali, aumenta le capacità di pensiero creativo del 50 per cento. Va da sé che dovete lasciare a casa smartphone, tablet e pc se no non vale.

Dagli Stati Uniti arrivano i risultati di un curioso studio che ha preso in esame 56 persone divise in 8 gruppi. Ognuno di loro è stato accompagnato tra le montagne e i campi di Alaska (ah il mio sogno!!!), del Colorado, del Maine o dello Stato di Washington. Per quattro giorni sono rimasti immersi nella natura senza alcun genere di gadget tecnologico o strumento per mettersi in contatto con la realtà.

Secondo gli autori dello studio «l’esposizione all’ambiente naturale appare avere un impatto sulla corteccia cerebrale pre-frontale la cui attività è associata alla creatività e al multitasking». In pratica il cervello riposa e rimette in moto i processi del pensiero creativo. E tutto questo semplicemente staccando da telefoni, pc e social media e lasciandosi cullare dalla natura.

Io direi che possiamo cominciare con una bella camminata nel verde almeno 30 minuti ogni giorno. Poi se nel weekend vi avvicinate alle montagne perchè no, indossate gli scarponcini adatti. Il lunedi il rientro al lavoro sarà spumeggiante!