• assunta@assuntacorbo.com

Author Archive assunta

Lavoro dei sogni: avete mai pensato di diventare ambasciatrice della felicità?

soft_party3_f1La felicità si conquista anche facendo un lavoro che ci piace. Su questo direi che non ci sono dubbi. Quindi, se quel che facciamo non ci soddisfa prendiamo in mano la situazione e modifichiamola. Solo a noi è concesso farlo. Le opportunità non mancano mai, fate di questa affermazione una convinzione. Tra quelle che leggo e scovo qua e là quella dell’Ambasciatrice della Felicità è decisamente tra le più originali.

Diamoci il permesso di essere felici

sunset“La vita è una lotta continua”: io ho detto questa frase molte volte in passato. Ora non mi capita più, però, purtroppo, la sento uscire dalle labbra e dal cuore di alcune persone che mi sono accanto e alle quali tengo molto. A loro, e a voi, voglio dire: non è cosi. La vita non è una lotta, la vita è un viaggio meraviglioso e noi dovremmo darci il permesso di essere felici. Si, avete capito bene. Non è vero che tutto va a rotoli, che niente funziona come vorremmo o che il mondo ce l’ha con noi.

“La luna questa sera è tutta per te”, dice lui alla sua amata

hand-reach-moon“Ti regalerei la Luna”, dice l’amante all’amata. Lei guarda il cielo, osserva quella meravigliosa palla luminosa e sogna di poterci vivere per una vita. Insieme a lui, certamente. Questo è amore. Queste sono promesse meravigliose che – indipendentemente da come andrà il futuro – emozionano il presente. Se siete tra le fortunate che hanno vissuto questi momenti e a cui sono state fatte dichiarazioni d’amore di questo genere, beh, siatene consapevoli e portatele nel cuore. Comunque sia andata e comunque vada. Sono sicura che lo farà anche Saydi Rodriguez. Una ragazza a cui è stata dedicata la luna. Per una sera, per una proposta di vita insieme, per una magia che si chiama Amore.

Portare il sorriso in ufficio? Ecco qualche iniziativa made in Usa

Avete mai pensato come potrebbe cambiare l’atmosfera del vostro ufficio se tutti si regalassero un sorriso? Ci sono ambienti che risultano davvero molto pesanti e impegnativi. A volte senza alcun motivo. Semplicemente perché le persone non si trovano a proprio agio, sono nervose, portano i problemi della vita al lavoro, serbano rancore, pensano al lavoro unicamente come una fatica. E’ cosi che si finisce a lavorare in un ambiente ostile per il quale viene difficile alzarsi ogni mattina. E dire che tutto potrebbe cambiare semplicemente con un atteggiamento diverso.

Le aspettative sono nemiche della felicità

surprised
Una cosa l’ho davvero capita e ne faccio tesoro: l’aspettativa è nemica della felicità. Farne a meno non è cosa facile perchè si tratta di uno dei sentimenti che viene più semplice seguire. Pensateci: ci aspettiamo sempre qualcosa. Un gesto, un messaggio o una parola da chi si ama, da chi ci è amico o da un fidato collaboratore. Siamo li a dirci cosa sicuramente questa persona farà, come si comporterà, cosa scriverà o quale decisione prenderà. In quel momento, è bene che lo sappiate, siamo nell’anticamera che conduce alla stanza della delusione.

A New York. Questa volta con il Liga tra la folla – di Lino Vuotto

ligabue

Finita la pausa estiva torna il post del venerdì firmato da Lino Vuotto. E per cominciare, miei cari, non poteva esserci tema migliore. Sullo sfondo sempre New York, quella che Lino ci racconta in ogni sfumatura, in primo piano Ligabue. Proprio ieri è stato lanciato il suo nuovo singolo “Il sale della terra” con tanto di video girato nella Grande Mela. Cosa desiderare di più? Io e Lino amiamo New York allo stesso modo, abbiamo vissuto esperienze simili in quella meravigliosa città e siamo due fan appassionati del Liga. Quindi…godetevi queste righe.

L’Italia felice dell’estate 2013. Vincono i piccoli centri

twitter-happiness-follow
Le buone notizie sono due: la felicità è andata all’università e gli utenti di Twitter sono più felici dello scorso anno. A dirlo è una ricerca condotta dall’Università degli Studi di Milano all’interno del progetto Voices from the Blogs che analizza quello che si dice in rete. L’indagine ha misurato la felicità utilizzando l’indice iHappy applicato su circa sette milioni di tweet postati negli ultimi sessanta giorni in Italia. Il risultato globale è confortante: gli italiani sono più felici di oltre 15 punti rispetto allo stesso periodo del 2012. Tra luglio e agosto dello scorso anno la felicità media degli italiani era rimasta ferma al 47,2%, quest’anno si passa al 62,3%.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: