• assunta@assuntacorbo.com

Author Archive assunta

Quel giorno è arrivato. Quel giorno, se ci credi, arriva sempre.

IMG-20131025-02485

Racconto spesso – non so se l’ho già fatto qui – che quando ero piccola a chi mi chiedeva cosa avrei fatto da grande rispondevo “io voglio leggere, scrivere e viaggiare”. Ho lavorato tanto perché accadesse, ci ho creduto e sono diventata giornalista. Mi occupo principalmente di turismo, quindi viaggio. Poi ho cominciato a sognare di entrare un giorno in una libreria e trovarvi una copertina con il mio nome. Ho sempre immaginato la scena: io entro con il cuore palpitante, mi avvicino al reparto giusto e la trovo subito. Lui, il mio libro, è li che mi osserva. Lo prendo in mano, sorrido, il mio cuore batte a mille. Lo sfoglio e – come faccio sempre – sento il profumo della carta. Solo che questa volta è la carta del libro che io ho scritto. Vado alla cassa, lo compro con il sorriso stampato sul viso. Esco orgogliosa.

Smileball: il flipper che funziona con il sorriso

smileball

Se avete vissuto in pieno gli anni Ottanta-Novanta avrete sicuramente giocato a flipper almeno una volta nella vostra vita. Icona di un’epoca storica che tutti ricordano con grande affetto ed emozione e ricca di amarcord, il flipper è stato rivisitato da una compagnia di assicurazioni sanitarie svizzera. Il risultato è stato lo Smileball. A controllarlo non sono le mani ma il sorriso.

Volere è potere. Crederci fa la differenza

believe

A me il detto “volere è potere” non ha mai convinto molto. La mia amica Paola – la persona che mi è accanto da sempre e con la quale ho condiviso praticamente ogni attimo della mia vita – me l’ha sempre ripetuta. E ogni volta a me restava qualche dubbio. Non so, era come se fosse incompleta. Oggi ho capito perché. Ci penso da alcuni giorni e la stessa Paola mi ha dato la risposta grazie a quanto sta vivendo nella sua vita. Volere è potere ma crederci fa la differenza.

Laura Gipponi: “sta a noi decidere se vogliamo vivere la nostra vita in bianco e nero o se colorarla con le sfumature più belle”

MASTER-SLIDE-TDM

Ancora una volta il mondo virtuale mi permette di conoscere nuove menti. Laura mi ha scritto una mail raccontandomi il suo libro “Il Tesoro della Mente”. Tra le sue pagine, scritte con grande trasporto e semplicità, viene raccontato un viaggio, quello di Laura. Un percorso che ha portato lei a vivere una condizione di serenità e di appagamento. La ricetta? E’ molto semplice: atteggiamenti che, se applicati, semplificano la vita. Mi ha molto colpita l’esperienza di Laura e cosi ho deciso di invitarla sul mio divano virtuale per raccontarci qualcosa di lei. Molto altro, ovviamente, trovate nel suo libro.

“Ho un nodo in gola, ma che succede?” “Succede che sei viva. Tutto li…”

alive

Sembra quasi di soffocare quando ci viene quel nodo in gola che non va da nessuna parte. Resta li con tutto il suo valore, custode dei nostri sentimenti. A me è capitato lunedì scorso. Una giornata di quelle che io amo definire “giornate limbo”. In cui tutto sembra fluttuare e non portare da nessuna parte. Di quelle, per intenderci, che ti fanno venire il nodo in gola per un nonnulla. Presa da queste sensazione al limite della malinconia ho postato sul mio profilo personale di Facebook un pensiero.

#ISPF, il primo Festival del Self Publishing a Senigallia. Il 19 e 20 ottobre

ebook-books
Questa notizia non poteva che attirare la mia attenzione. A Senigallia, il prossimo 19 e 20 ottobre, si terrà il primo Festival del Self Publishing. Un appuntamento importante che celebra, per la prima volta, il lavoro e l’impegno di tutti coloro che decidono di pubblicare i propri lavori in formato e-book. Personalmente conosco molti colleghi giornalisti e scrittori che lo fanno e trovo che sia una rivoluzione editoriale molto interessante. Come ho più volte detto non sono tra quelli che rinuncerebbe a un buon libro cartaceo ma di certo non posso escludere la grande opportunità che viene offerta con le pubblicazioni indipendenti in rete.

Regaliamoci del tempo

Wasting-Time
“Il tempo è tiranno”. Dite la verità: avete detto anche voi questa frase un sacco di volte nella vostra vita. Non è vero. Il tempo fa semplicemente quel che deve fare: scorre. E’ la sua natura. A noi il compito di prenderne atto e confrontarci con questo suo andare. Non dobbiamo restarne turbati e tantomeno connotare il tempo di valenze negative. Dobbiamo farci i conti e renderlo nostro alleato. Non è difficile, basta solo riorganizzare la nostra giornata e magari prendersi del tempo per noi. Solo per noi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: