• assunta@assuntacorbo.com

Author Archive assunta

L’amore prima di tutto.

Amo celebrare l’amore ogni giorno della mia vita ma riconosco a San Valentino il valore di una giornata per dare forza a un sentimento importante. Il più importante. L’amore viene prima di tutto e va oltre ogni cosa. Ho sempre creduto all’amore ma negli anni ho imparato a declinarlo in ogni ambito della mia vita. Si può vivere nell’amore costantemente.

Non credere al successo “tutto subito”. Occorre tempo.

Ho smesso da tempo di credere che il successo possa arrivare da un giorno all’altro. Prima di quel “click” che fa accadere il “miracolo” c’è un percorso fatto di sfide, di traguardi, di cadute, di piccoli successi. Se chiedeste a qualunque persona di successo vi direbbe la stessa cosa. C’è chi  ha lavorato giorno e notte in un garage prima di lanciare un’azienda diventata poi un colosso e chi ha cominciato con piccole e sane abitudini apparentemente inutili che però hanno fatto la differenza. In ogni caso c’è un percorso.

La domanda è: “ti dai il permesso di essere felice?”

Sei sicuro di darti il permesso di essere felice? La capacità di essere felici è un dono di natura. Appartiene a ognuno di noi. Non esiste persona, religione, ideologia o altro che possa avere il diritto di toglierci questo dono. Ma c’è una cosa che impedisce il raggiungimento della nostra felicità ed è l’idea radicata in noi che per qualche ragione non meritiamo di essere felici. Ed è questo il vero grande scoglio da superare. Per raggiungere uno stato di felicità dobbiamo arrivare alla consapevolezza di meritarlo davvero.

Come si può vivere nella gratitudine?

“Ma come fai a dire che si può vivere nella gratitudine anche nelle difficoltà? Forse è cosi per te che non hai problemi. Per me di certo non è cosi. La mia vita è tutt’altro che meravigliosa e io, nella gratitudine, non posso viverci. Odio il mio lavoro, ho una famiglia bella si ma piena di impegni, problemi e fatica ad arrivare a fine mese. Mio padre sta male – di quel male li – e mia mamma è depressa per questo. Ogni giorno mi alzo e sento tutta la fatica sulle mie spalle. Non è un nuovo giorno di cose meravigliose da vivere. Per me è solo un nuovo giorno di corse, problemi, fatiche e tanta tanta stanchezza”.

“Workshock” di Richard Romagnoli: il libro che ispira alla felicità

Ogni volta che finisco un libro mi chiedo: cosa mi ha donato? Come mi ha ispirata e cosa posso portare con me, nella mia quotidianità? Di qualunque libro si tratti la risposta arriva sempre. Quando ho letto “Workshock. La Felicità è una scelta” di Richard Romagnoli ricordo di aver chiuso il libro, guardato la copertina e aver pensato “rispetto”. Si, questo libro è intriso di rispetto ed è questo l’insegnamento, l’ispirazione che porto con me.

L’arte del desiderio: 21 Giorni di meditazione con Deepak Chopra

Desiderare è vita. C’è solo una cosa più bella del momento in cui sogniamo: vedere il nostro sogno realizzato. Ma come si fa a realizzare il proprio amato sogno? Questa domanda è tra le più frequenti che sento fare ai corsi di crescita personale e spirituale e che leggo nelle mail che ricevo. Trasformare un desiderio in qualcosa di concreto è una vera arte che prende forza dalla propria consapevolezza e dall’essenza del desiderio stesso. E’ quello che si impara con il nuovo percorso di 21 Giorni “L’arte del desiderio – Manifesta la vita come tu la vuoi” di Deepak Chopra.

Il successo nasce dalle piccole cose. Anche l’insuccesso.

Il successo è fatto dalle piccole cose. Quelle piccole abitudini quotidiane che cambiano il nostro atteggiamento e ci trasformano nella persona che vogliamo diventare. E’ tutto li il segreto. E anche la difficoltà. Già, perché le piccole cose che fanno la differenza sono talmente semplici da applicare da essere anche talmente semplici da non applicare. Un filo sottile ci separa dal nostro successo personale. Dove per successo, sia chiaro, intendo qualunque stato ci renda felice e ci conduca a fare e essere esattamente ciò che vogliamo fare e chi vogliamo essere.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: